mercoledì 12 febbraio 2014

Doppia Recensione: "BALLANDO CON IL FUOCO" di Edy Tassi.




Un uomo siede al centro della stanza, in attesa.
Nel silenzio, un rumore di tacchi femminili gli stuzzica i sensi.
Lo spettacolo sta per cominciare...
e nulla sarà più come prima.



Genere: Romance Erotico
Editore: Harlequin Mondadori
Collana: Harmony Passion - n° 78
Prezzo web: € 6,50
Uscita: in edicola dal 28 novembre 2013






Sinossi:
Arianna Radburn ha una doppia vita: ballerina instancabile di giorno presso una delle compagnie di danza più prestigiose di Londra e creatura conturbante di notte, quando, con il nome di Sweet Thunder, mostra il suo corpo perfetto all'Icing on the Cake. Ma gli occhi famelici degli uomini non l'hanno mai eccitata, finché non riceve una proposta sconvolgente: esibirsi per un unico cliente, notte dopo notte, dietro lauto compenso. A sconvolgere Arianna non è tanto la natura della proposta, ma l'uomo che gliela fa. Nicholas Morgan, infatti, è il suo visionario coreografo. Un uomo bellissimo, affascinante e implacabile in sala prove. Che ha una regola ferrea: mai fare sesso con una delle sue ballerine. La donna provocante che si esibisce per lui, però, non è la stessa che lavora nel suo affermato corpo di ballo. Riuscirà Arianna a camminare sulla linea sottile che divide uno spettacolo sexy da un vero tentativo di seduzione? O, sguardo dopo sguardo, gesto dopo gesto, la passione finirà per esplodere con conseguenze imprevedibili per entrambi?
  



RECENSIONE A CURA DI ANITA BLAKE:


“Ballando con il fuoco” è il romanzo d’esordio dell’autrice italiana Edy Tassi. Assecondando la passione per il romance e quella per la danza, ci regala un romanzo ricco di emozioni.
Protagonisti del romanzo sono Arianna Radburn, ballerina debuttante, e Nicholas Morgan, suo coreografo nonché proprietario della NM Company.
La storia tra i due nasce per caso e per ragioni lontanissime da quelle sentimentali, tuttavia, come nelle migliori favole, alla fine il cuore ha la meglio sulla ragione, sugli inganni e su tutti i paletti che gli uomini amano mettere. 

Tra le note inebrianti di una danza del fuoco, uno dei quattro elementi che compongono le coreografie di Nicholas, scopriamo il brio e la passione, nonché le difficoltà e i sentimenti di Arianna.
La nostra protagonista è una giovane ballerina poco più che ventenne, che affronta la vita e le difficoltà di petto, cercando con pragmatismo di venir fuori da tutti gli impicci.
Bella, sensuale e generosa, Arianna è una protagonista perfetta per una favola moderna.
Scontroso, duro e apparentemente chiuso è invece Nicholas, protagonista maschile del romanzo.
A causa di un burrascoso rapporto col padre e del ricordo della madre, Nicholas Morgan è un uomo tutto d’un pezzo, incorruttibile e rigido. Pretende il massimo da chi gli sta vicino e solo l’amore riescirà ad ammorbidirlo.
Riuscirà Arianna a curare le sue ferite e a far sorridere il coreografo dal polso di ferro?
Nonostante il sesso sia il tema dominante tra le pagine del romanzo, lo stile dell’autrice, corposo ma semplice, non trascende mai nel volgare. Le numerose scene erotiche, descritte con dovizia di particolari, accendono le lettrici, le fanno immedesimare nel piacere di Arianna, nelle sue fantasie, nella sua magia di sensualità.
Sesso, amore e musica si mescolano creando un ritmo incalzante e forte, coinvolgente, che trascina fino all’ultima pagina togliendo il respiro.
Una storia d’amore completa che tocca molti aspetti caratteriali dei personaggi; l’autrice cura non solo l’aspetto sensuale della storia ma anche quello familiare, lavorativo, personale dei due protagonisti.
Sognando sul palco e nelle sale prova, “Ballando con il fuoco” si gusta tutto in un sorso e  merita cinque stelle su cinque.






RECENSIONE A CURA DI ADRIANA MUNNO:
 
Che cos’è l’arte? Che cosa è la danza?
A primo acchito la risposta sarebbe semplice: modi di esprimere se stessi, modi di sprigionare la propria energia ed il proprio talento. Ma se non fosse solo questo?
Edy Tassi con il suo romanzo d’esordio “Ballando con il fuoco” ci dà una nuova prospettiva non solo della danza ma in più in generale della vita, del sacrificio e dei rapporti tra figli e genitori.
Detta così sembra che la Tassy abbia messo troppa carne a cuore, invece ha elaborato e sviluppato le vite di due persone in maniera eccelsa, non lasciando nulla al caso.
In primo piano c’è sicuramente la danza perché Arianna è una ballerina e Nicholas è un coreografo, ma la danza non viene vista nel senso canonico bensì come strumento di seduzione, arma di fascino e potere. E sarà proprio grazie a questo gioco  di seduzione che Arianna e Nicholas si conoscono.

Arianna Radburn ha una doppia vita: ballerina instancabile di giorno presso una delle compagnie di danza più prestigiose di Londra e creatura conturbante di notte, quando, con il nome di Sweet Thunder, mostra il suo corpo perfetto all'Icing on the Cake e fa capitolare letteralmente Nicholas Morgan, coreografo per la compagnia di danza per cui Arianna lavora.
Nicholas si accorge da subito che la danza di Arianna e quella di Sweet Thunder sono molto diverse. Nella stessa persona è racchiusa non solo la tecnica, la perfezione e la professionalità ma anche la passione e il calore, ed è intenzionato a fondere le due componenti.
E così, tra provocazioni piccanti e passi a due mozzafiato, tra i due divampa la passione ed è bellissimo scoprire come due caratteri solitamente freddi e disillusi dalla vita, possano risvegliarsi reciprocamente ed incendiare i loro corpi.
Ma questo libro non è solo “calore” è anche analisi, non tanto del rapporto tra i protagonisti quanto il rapporto che gli stessi hanno con i loro genitori, il che è sconvolgente perché difficilmente un autore crea un padre e una madre non solo degni di critica ma di giustificata disapprovazione.
Arianna si ritrova a fare una doppia vita per realizzare il sogno della madre. Io capisco che la madre abbia “sacrificato” i suoi risparmi per permettere ad Arianna di studiare danza, ma richiederne la restituzione con i relativi interessi, a discapito di tutto, per me è inconcepibile.
Il rapporto tra genitori e figli è da sempre poco semplice da gestite, equilibri sacri che non devono essere violati, ma la Tassi sconvolge le regole e trasforma intere relazioni: Arianna ha una madre orribile, egoista ed ingrata, e Nicholas ha un padre talmente incompreso da non sembrare un uomo ma un ombra di se stesso.
I protagonisti sono ben strutturati, la storia non è originalissima ma ben ambientata e ben costruita, le scene descritte benissimo anche se la sensualità prevale su gusto erotico.
Il debutto di Edy Tassi è sicuramente un adult di qualità, con qualche banalità dovuta all’inesperienza, ma comunque prova di gran talento.






Se vi piacciono le nostre recensioni 
lasciate un commento 
e condividete il post con il tasto g+1




Se ti piace questa recensione clicca g+1 
Commenta il post per farci sapere la tua opinione!


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...