sabato 27 agosto 2016

Spazio ai Self: "LA MAGIA DEI LUPI" di Luisa D.







Genere: Erotico/Fantasy M/M
Editore: Self publishing
Pagine:
125
Prezzo: € 2,99 (ebook)
Uscita: 30 luglio 2016










Sinossi:

L’arrivo del nuovo veterinario sconvolge la tranquilla vita della contea di Yuma.
Cristian, con le sue magiche capacità curative sugli animali, si troverà al centro del desiderio di un membro del clan della contea: cercherà con sotterfugi di reclamare il suo possesso, ma Cristian seguirà il suo cuore.
Con l’aiuto di alcuni amici, nonostante gli ostacoli che altri dissemineranno sul suo sentiero, Cristian riuscirà a trovare il coraggio di rivelarsi per quello che è scoprendo che la vita ha sempre in serbo meravigliose sorprese. 


Recensione: "VERONICA È MIA" di Giulia Mastrantoni.






Genere: Erotico
Editore: Panesi Edizioni
Collana: Lilith
Pagine:
Prezzo: € 1.99 (e-book Kobo)
Uscita: Gennaio 2016









Sinossi:

Veronica è una ragazza giovane, timida, innocente. La sua voglia di amare ed essere amata si scontra con quella di possedere di Max, ragazzo impassibile che entra nel suo corpo e nei suoi pensieri. Max di giorno, Max di notte, Max in ogni fibra del suo essere: Max è ossessione e sogno effimero. Veronica, nel tentativo di non dimenticarlo, lo ricerca e rivive nei corpi vuoti e indifferenti di altri uomini. Solo una grande forza interiore sarà in grado di rimettere tutto in discussione. Veronica è mia è pornografia dell'anima, grido di forza e speranza, inno alla rinascita.








Questo breve romanzo, all’inizio non mi è piaciuto particolarmente, o meglio s’inneggia tanto alla fine della violenza contro la donna (cosa terribile, che occupa ormai interamente la pagina dedicata alla cronaca nera sui nostri quotidiani) e poi si racconta la vicenda di una giovane, che in seguito ad una notte di sesso con questo misterioso Max, rimane succube del suo potere per un lungo periodo di tempo, e che, per porre rimedio a questa sua ossessione, finisce a letto con un numero illimitato di uomini.
Non ho apprezzato per nulla il fatto che Veronica abbia avuto tanti uomini, concedendosi a loro alla pari di una bambola senza anima. In certi punti, la trama mi è sembrata un po’volgare e certamente degradante nei confronti della figura femminile. Considerato però il fatto che non amo lasciare le letture a metà, ho deciso di arrivare fino alla fine. È qui che finalmente (vi darò un piccolo indizio per spingervi a concedere una possibilità a questo romanzo) il personaggio di Veronica si riscatta e torna a porre il rispetto di se stessa al primo posto.

“ Voleva fare sesso con chiunque, anche con uno sconosciuto che non la attraeva.”“ La parte di lei che voleva accontentarlo per paura di perderlo, stava facendo la guerra a quella che non voleva farlo.”
“ Non importava più nulla di chi fossero gli uomini della vita di Veronica, l’unica cosa che le interessava era pensare a Max, l’unico uomo della sua vita. 
Dov’era?”

Alcuni passaggi sono un po’ assurdi (vogliamo parlare del ricorrente sogno erotico ambientato al supermercato, scusate, ma mi sa tanto di “ fantasie di una casalinga frustrata”), e poi non ho compreso per quale motivo lei sia così ossessionata dall’uomo (non di certo molto rispettoso nei suoi confronti), con cui è avvenuta la prima volta. Più che amore, è patologia!
Ho apprezzato il fatto (come dicevo poc’anzi) che Veronica alla fine cerchi di lottare per uscire da quest’assurdo incantesimo.

“ Veronica non mollava, voleva tenere duro, perché sapeva di doverlo a se stessa .... una chance di vivere”. 

Un romanzo dunque scorrevole, anche se in alcuni tratti è un po’ superficiale. A mio modesto giudizio, il messaggio di fondo è ottimo; peccato che non sia stato sviluppato a dovere. Un erotico leggermente diverso dai soliti cliché, ma che merita di essere preso in considerazione, nonostante i diversi limiti che lo caratterizzano.










venerdì 26 agosto 2016

Recensione: "MEZZO MONDO" di Joe Abercombie.







Genere:  Fantasy
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Pagine:
 380
Prezzo: € 18,00
Uscita: 17 Marzo 2015









Sinossi:

Può accadere che una donna sia toccata dal bacio di Madre Guerra. Può accadere che una donna sia destinata a diventare una grande guerriera. Ed è proprio questo il fato di Thorn. Mossa da una volontà incrollabile di vendicare il padre, ucciso in un duello quando lei era una bambina, vive per combattere. Ma proprio il giorno dell'ultima prova, necessaria a vincere un posto nelle truppe scelte del Re, uccide un suo compagno d'armi. Non è colpa sua, la sua azione è frutto di un inganno del suo maestro, Hunnan, che non tollera l'idea che una femmina sia un guerriero migliore dei maschi. Ma legittima difesa o meno, Thorn ha infranto la legge e se il Re non si opporrà la aspetta la lapidazione. È condotta nella sala dello Scranno Nero di Gettland, davanti al Re, alla regina e al loro primo consigliere: Padre Yarvi. Yarvi, che non è più un ragazzino inerme e veloce nella lingua, ma è cresciuto, diventando maestro nell'arte della manipolazione, guadagnandosi la fama di uomo più intelligente e temuto del regno. Sarà lui a salvarle la vita, per il momento, perché non vede in Thorn un semplice soldato, in lei vede una vera e propria arma. Perché Gettland è minacciato. È giunta voce di un'alleanza tra il Gran Re e Grom-gil-Gorm il più grande nemico di Gettland – che ha giurato vendetta proprio contro Yarvi che lo ha ingannato e tradito – e che insieme sono pronti ad attaccare Gettland. Per impedire la catastrofe a Yarvi non resta che mettere in atto un piano disperato: riunire una squadra di reietti per attraversare il Mare Infranto e fermare il Gran Re prima che Gettland cada. Al fianco di Yarvi e Thorn ci sono Rulf, compagno di antiche battaglie; Brand, un orfano che odia combattere ma lo sa fare sin troppo bene; Skifr, la ladra delle reliquie degli Elfi; Safrit e Koll, vedova e orfano del pirata Ankran.



La serie "La Trilogia del Mare Infranto" (Shattered Sea)è così composta:
1. Il Mezzo Re (Half a King)
2. Mezzo Mondo (Half the world)

3. La Mezza Guerra (Half a War)






Mezzo Mondo è il secondo capitolo della “Trilogia del Mare Infranto”. Ambientato pochi anni dopo la fine de “Il Mezzo Re”, ne segue i canoni: è un fantasy di formazione adatto anche ai lettori giovani, coinvolgente, ma non spicca come capolavoro. Ho ritrovato con piacere l’atmosfera e i personaggi del libro precedente. Anche in questo caso, il percorso interiore coincide con un viaggio fisico, a cui si aggiunge la guerra imminente. L’avventura quindi rimane un elemento portante, tra diplomazia, combattimenti, esplorazioni. I personaggi presentati ne “Il Mezzo Re” sono ormai consolidati caratterialmente, ma le nuove minacce li portano a sfidare se stessi. Adoro sempre più Yarvi, ora Padre Yarvi, ministrante scaltro, dalla maturità superiore rispetto alla giovane età. Al fianco di Yarvi si forma una nuova compagnia, costituita da vecchie conoscenze e da una ciurma assortita, in cui spiccano personaggi interessanti, irriverenti e a volte al limite del macchiettistico. Nel gruppo ci sono i due adolescenti che affrontano il percorso interiore. Thorn Bathu è una prescelta di Madre Guerra, ma deve imparare a gestire l’indole ribelle. La sua personalità sfaccettata è convincente e ho trovato appropriata la sua evoluzione. Anche Brand mi è piaciuto: rispecchia il guerriero che vuole “stare nella luce” (il Bene, la verità, la giustizia), ma deve imparare a gestire la riservatezza e l’insicurezza. Brand e Thorn si compensano. La loro storia d’amore procede lentamente e non si conclude con il classico happy end. Ma è stato giusto così, non poteva andare diversamente. Sono curiosa di scoprire come si evolverà la loro relazione. Poiché il target di riferimento è giovanile, il sesso non viene mostrato, ma si intuisce. Lo stile è lo stesso a cui ha abituato “Il Mezzo Re”: colloquiale, dal ritmo sostenuto, con un accenno gradito di ironia, rende la vividezza delle scene d’azione, si adatta ai personaggi e al contesto. Mezzo Mondo si conferma come degno seguito della serie fantasy YA targata Joe Abercrombie. Chissà cosa riserverà l’ultimo capitolo!







Anteprima: "LA COLLEZIONISTA DI LIBRI PROIBITI" di Cinzia Giorgio.



Un bellissimo romanzo sul potere delle parole e sulla capacità dei libri di evocare immagini e risvegliare sentimenti.



Genere: Romanzo Storico
Editore: Newton Compton
Collana: narrativa n. 1349
Pagine:
288
Prezzo: € 4,99 (ebook)
Uscita: 6 ottobre 2016






Sinossi:

Dalla bottega di un antiquario a Venezia a una famosa casa d'aste a Parigi.

Un romanzo d'amore e di mistero da un'autrice italiana di sicuro talento.

Venezia, estate 1975. Olimpia Cattanei ha quasi quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di un’antica bottega di antiquariato.

Per la vita di Olimpia sarà un incontro decisivo: Anselmo infatti intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e le fa dono di un’edizione del Decameron del XVI secolo, censurata dall’Inquisizione. Olimpia, giovane e appassionata lettrice, da quel momento inizierà a collezionare libri antichi messi al bando dalla Chiesa e grazie agli insegnamenti di Anselmo e di suo nipote Davide diventerà ben presto capace di distinguere un’edizione originale da un falso. Con il passare del tempo l’amore di Olimpia per le parole nascoste in quelle pagine proibite continuerà a crescere, così come l’amore per il giovane Davide. Ma le scelte di Olimpia la porteranno lontano da Venezia. Parigi, estate 1999. Olimpia si è trasferita e ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri antichi e manoscritti, divenuta ormai una delle più quotate ed eleganti della città. Un giorno, la donna riceve da Davide un pacchetto con delle lettere antiche, un tempo censurate e destinate alla distruzione, perché ritenute oscene e offensive, e un libro antico introvabile e dal valore inestimabile, messo al bando diversi secoli fa. Olimpia conosce bene il valore di quegli oggetti, e comincia così a indagare sulla loro provenienza. Come fa un modesto antiquario veneziano a esserne in possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?


L’autore:
Cinzia Giorgio è dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate. Si è specializzata in Women’s Studies e in Storia Moderna, compiendo studi anche all’estero. Organizza i salotti letterari dell’Associazione di Studi Umanistici Leussô di Roma e insegna Storia delle Donne all’Uni.Spe.D. È autrice di saggi scientifici e romanzi. Per la Newton Compton ha pubblicato Storia erotica d’Italia e Storia pettegola d'Italia.  






Anteprima: "LA RAGAZZA PERFETTA" di Gilly MacMillan.



Un grande thriller

Nessuno conosce la verità, tranne lei.


Genere: Thriller
Editore: Newton Compton
Collana: narrativa n. 1350
Pagine:
448
Prezzo: € 4,99 (ebook)
Uscita: 6 ottobre 2016








Sinossi:

Agli occhi di tutti coloro che la conoscono, Zoe Maisey, prima bambina prodigio e poi genio della musica, è una ragazza perfetta. Eppure, diversi anni fa Zoe ha causato la morte di tre adolescenti. Ha scontato la sua pena, e ora potrebbe guardare al proprio futuro. La sua storia e la sua nuova vita iniziano la sera in cui tiene il concerto più importante della sua carriera. Sei ore dopo, a mezzanotte, sua madre morirà...
La ragazza perfetta è un’esplorazione profonda della mente di un’adolescente talentuosa, con un’intelligenza fuori dal comune ma anche con un passato che sembra impossibile lasciarsi alle spalle. Ancora una volta la scrittura di Gilly Macmillan guida il lettore per mano in una storia labirintica e avvincente, in cui il colpo di scena decisivo si nasconde dietro ogni pagina.


«Con personaggi perfettamente raccontati, una trama affascinante e una squisita narrazione, La ragazza perfetta tiene i lettori incollati alle sue pagine per tutta la notte. Gilly Macmillan dimostra ancora una volta di essere una maestra della parola scritta e sta rapidamente diventando uno dei miei autori preferiti. La suspense letteraria è al suo culmine.»
Mary Kubica, autrice di Una brava ragazza

«La Macmillan è un nome nuovo, ma sembra già, per il controllo totale sulla trama, una veterana del brivido.»
La Repubblica

«Un thriller a due voci che ti tiene con il fiato sospeso fino a una sorprendente svolta finale.»
F

«Un debutto straordinario. Mi ha tenuto sveglia fino a tarda notte.»
Liane Moriarty


L’autore:

Gilly Macmillan è cresciuta a Swindon, ha vissuto l’adolescenza nel nord della California. Ha studiato storia dell’arte alla Bristol University e poi al Courtauld Institute of Art di Londra. Ha lavorato al «The Burlington Magazine» e alla Hayward Gallery prima di mettere su famiglia. Da allora vive a Bristol con il marito e i loro tre figli. Il suo romanzo d’esordio, 9 giorni, è stato un successo internazionale tradotto in 14 lingue. Per maggiori informazioni, visitate la sua pagina twitter.  







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...